mercoledì , 20 Novembre 2019

La sua risata.

Oggi dovevo fare un tema, ‘parla della prima persona che ti viene in mente’ Un pó banale come traccia. Beh, la prima persona che mi è venuta in mente leggendo il titolo è stato lui, strano vero? Potevo, dovevo parlare dell’odio che provavo in quel momento, di quante notti ho pianto prima di dormire, di quanto dolore ho provato, per colpa sua. Dovevo parlare di quanto era stronzo, di quanto faceva il coglione, di quanto lo disprezzavo. E invece, invece ho parlato della sua risata, ma non della sua risata normale, quella che aveva quando lo facevo ridere io, e credetemi, in quel momento non c’era cosa più bella. Ho parlato della sua voce, quella che avrei ascoltato per ore, quella che ho tanto amato. Ho parlato anche del suo profumo, di quando tornavo a casa con quell’odore addosso, quando attraversavo le strade ridendo, da sola. Forse dovevo parlare di quanto male mi ha fatto, di quanto male mi sono fatta, ma cosa c’era di più bello che parlare della sua risata?
 12968636_1120998144639650_203083164_n
 

About Lino Arcoraci

vedi anche:

Guardiamo insieme le stelle..

Vieni qui amore mio, guardiamo insieme le stelle sussurrandoci parole dolci fino all'alba... E poi sarà il giorno della nostra festa,